Draw No Bet: cosa significa + Consigli

“Draw No Bet”, che si può trovare nei bookmakers italiani con la dicitura Rimborso in caso di pareggio o Rimborso in caso di parità, significa letteralmente “Pareggio No Scommessa” e sta ad indicare quel mercato dove viene offerta la vittoria di entrambe le squadre a una quota leggermente ridotta, col vantaggio che in caso la partita finisca in pareggio la scommessa in questione sarà annullata e quindi rimborsata.

Questo tipo di scommessa è maggiormente utilizzata nel calcio, ma in generale è applicabile a quegli eventi sportivi dove alla fine dei tempi regolamentari è prevista la possibilità che il match termini anche in pareggio.

Migliori Siti dove scommettere sulle quote Draw No Bet

I 3 bookmakers:

Bonus
2
100% fino a 100€

4
50% fino a 50€

Le quote Draw No Bet sono molto popolari e molto diffuse soprattutto negli USA e nel Regno Unito mentre sono ancora poco utilizzate nel mercato italiano del Betting, seppur stiano acquisendo popolarità tra gli scommettitori.

Tra i bookmakers AAMS principali i più importanti a offrire il mercato Draw No Bet sono Betfair (“Rimborso in caso di pareggio”) e bet365 (“Rimborso in caso di parità“). Anche Goldbet ed Eurobet lo citano tra i mercati disponibili ma al momento non abbiamo rinvenuto quote dedicate nel loro palinsesto.

Quote “Rimborso in Caso di Pareggio” Betfair

Uno dei più importanti bookmakers AAMS a offrire il mercato Draw No Bet sotto la dicitura “Rimborso in caso di pareggio” è Betfair. Leader a livello internazionale del mercato del betting, Betfair è rinomato per essere stato il primo sito di scommesse in Italia ad introdurre il Betting Exchange.

Draw No Bet: cosa significa + Consigli

Quote “Rimborso in Caso di Parità” bet365

Un’altra piattaforma tra quelle AAMS a offrire le quote DNB è Bet365, altro colosso delle scommesse sia a livello nazionale che europeo. Bet365 propone un’offerta ai propri clienti praticamente illimitata e si caratterizza anche per l’ottimo servizio di streaming grazie a cui è possibile seguire live gratuitamente tantissimi eventi sportivi.

Draw No Bet: cosa significa + Consigli

Come vedremo nel corso di questa breve guida il funzionamento delle scommesse Draw No Bet è molto semplice e quindi, anche in assenza del mercato specifico, sarà possibilepiazzare una scommessa di questo tipo anche “manualmente” tramite l’utilizzo delle quote classiche sull’esito finale del match.

Questo significa che potremo tranquillamente aprire un conto su uno dei siti di scommesse AAMS principali, sfruttare i bonus di benvenuto offerti, e poi piazzare le nostre scommesse DNB nel modo che illustreremo a breve. Tra questi, i migliori sotto diversi punti di vista che meritano di essere citati, sono sicuramente Eurobet, SNAI, Goldbet e Sisal.

Esempi di Draw No Bet e come calcolarle

Andiamo ora a vedere esattamente cosa succede e quali sono i possibili risvolti quando piazziamo una scommessa Draw No Bet. Le quote che più ci interessa guardare di un determinato match, per poi valutare se scommettere o meno su una quota DNB, sono quelle sull’esito finale della partita e quelle sulle Doppie Chance.

Prendiamo ad esempio Genoa-Roma e le quote offerte dall’operatore Betfair.

Esito Finale 1X2:

  • Genoa 40
  • Pareggio 90
  • Roma 65

Doppia Chance:

  • 1X 00
  • X2 16
  • 12 18

Rimborso in caso di Pareggio (Draw No Bet):

  • Genoa (1 DNB) 30
  • Roma (2 DNB) 28

Ipotizziamo che, per diverse ragioni, riteniamo che il Genoa farà una grande partita casalinga contro la Roma, e che vogliamo quindi puntare su un suo risultato positivo.

Tramite le quote 1X2 classiche avremo la possibilità di scommettere sulla vittoria del Genoa ad una quota di 4.40.

Sfruttando invece le quote “Rimborso in caso di pareggio” potremo puntare sulla vittoria del Genoa ad una quota leggermente inferiore (3.30), ma col grande vantaggio che in caso di pareggio l’importo scommesso ci verrà rimborsato totalmente.

Differenza tra quota Draw No Bet e Doppia Chance

Dall’esempio in questione possiamo capire facilmente anche la differenza con la quota 1X doppia chance offerta a 2.00: in questo caso avremo un profitto sia in caso di segno 1 che segno X, ma ad una quota notevolmente più bassa; con la quota DNB, che è sempre circa a metà strada tra la quota del segno 1 e quella del segno 1X, aumenteremo il profitto in caso di vittoria della squadra di casa e ci accontenteremo di recuperare l’importo scommesso in caso di pareggio. La scelta tra le due opzioni dipende fortemente da quanto riteniamo probabile la vittoria della squadra sfavorita: in caso sia per noi molto probabile punteremo sulla quota “1 Draw No Bet”, in caso invece la dovessimo ritenere possibile ma molto difficile rispetto al pareggio allora sceglieremo la quota 1X doppia chance.

Come calcolare una quota “Draw No Bet” manualmente

Come dicevamo ancora pochi siti di scommesse AAMS offrono il mercato specifico “Rimborso in caso di pareggio”, ma tramite un paio di passaggi molto semplici potremo facilmente crearlo noi sfruttando le quote classiche 1X2.

Inter Napoli, quote esito finale 1X2:

  • Inter 20
  • Pareggio 40
  • Napoli 20

Partendo dalle quote sull’esito finale di Inter-Napoli, proposte da Goldbet, decidiamo di voler scommettere sul 2 DNB, ovvero sulla vittoria del Napoli che preveda però un rimborso dell’importo scommesso in caso di pareggio.

Vista la mancanza del mercato specifico dovremo creare noi la scommessa in questione tramite due scommesse singole separate, una sulla quota 2 ed una sulla quota X. Ipotizziamo di voler scommettere la somma totale di 100€, tramite un rapido calcolo sapremo quanto piazzare sul 2 e quanto sul X, per far sì che le condizioni di una quota Draw No Bet vengano rispettate.

  • Importo da scommettere sul X= 100€ / (quota X) = 100€ / 3.4 = 29€
  • Importo da scommettere sul 2= 100€ – (importo su X) = 100€ – 29€ = 71€

I due scenari possibili saranno quindi i seguenti:

  • Esito finale Pareggio: 29€ x 3.4 = 100€ (incasso) — 0€ (profitto)
  • Esito finale Napoli: 71€ x 3.2 = 226€ (incasso) — 126€ (profitto)

Effettuare queste due scommesse singole equivale quindi a giocare una quota “2 DNB” a 2.26, infatti in caso di vittoria del Napoli incasseremo 226€, registrando quindi un profitto di 126€, mentre in caso di pareggio incasseremo 100€, ovvero recupereremo l’importo totale scommesso inizialmente.

Diverse tipologie di Draw No Bet

La definizione “Draw No Bet”, pur riferendosi ad un caso specifico, quello in cui il pareggio equivale ad una “No Bet”, ovvero ad un rimborso dell’importo scommesso, viene spesso utilizzata per indicare anche genericamente tutte quelle scommesse in cui puntiamo su uno dei tre esiti possibili di un match, e al tempo stesso ci copriamo su uno degli altri due esiti.

Se quindi con “Draw No Bet” possiamo puntare sull’esito 1 o l’esito 2, coprendoci nel caso la partita finisca in pareggio, allo stesso modo potremo trovare le quote definite “Home No Bet” ed “Away No Bet”.

  • “Home No Bet” ci dà l’opportunità di scommettere sul segno X o sul segno 2, e di essere assicurati in caso vinca la squadra che gioca in casa, nel qual caso avremo rimborsato l’importo scommesso.
  • “Away No Bet” ci assicura il rimborso in caso di vittoria della squadra che gioca in trasferta potendo puntare sul segno X o sul segno 1.

Quote Draw No Bet nelle Multiple

Una notazione importante da fare è quella che riguarda le quote DNB utilizzate all’interno di scommesse multiple: nel caso in cui la quota risulterà vinta allora verrà calcolata normalmente insieme alle altre quote della scommessa; nel caso di rimborso la quota verrà considerata nulla o “vincente a quota 1.00” venendo quindi rimossa dalla scommessa multipla in questione.

Pro e Contro delle quote DNB

Parlare di “rischi” veri e propri per le scommesse Draw No Bet non è forse molto preciso, in quanto questo è un tipo di mercato che viene scelto dallo scommettitore solitamente per diminuire la probabilità di fare una perdita, pur rinunciando a una parte di potenziale profitto.

Positivo:

I benefici sembrano senza dubbio avere una rilevanza maggiore:

  • Rispetto alle classiche quote 1X2, puntare su una quota DNB ci permette di avere a disposizione due risultati su tre per non andare in perdita.
  • Rispetto alla doppia chance, avremo modo di registrare un profitto molto più alto in caso la squadra su cui abbiamo puntato dovesse effettivamente vincere, con la tranquillità non di poco conto di poter comunque recuperare l’importo scommesso in caso di pareggio.
  • Una strategia ottima per gli scommettitori poco avversi al rischio e che vogliono provare a limitare al massimo eventuali perdite.
Negativo:

Gli unici veri svantaggi potrebbero essere:

  • Giocare ad una quota più bassa rispetto alla classica quota pre-match, 1 o 2 che sia, perdendo così una parte del potenziale profitto.
  • In caso di pareggio la quota DNB non garantisce alcun profitto ma solo il rimborso della giocata.

FAQs – Domande Frequenti sulle quote Draw No Bet

Cosa significa Draw No Bet?

Letteralmente vuol dire “Pareggio No Scommessa” e indica quel mercato che offre la possibilità di puntare sulla vittoria di una delle due squadre, con l’assicurazione di vedersi rimborsato l’importo scommesso in caso di pareggio.

Su quali siti posso trovare le quote “Rimborso in caso di Pareggio?

Tra i principali siti di scommesse AAMS al momento le quote Draw No Bet sono presenti su Betfair e bet365. Allo stesso tempo sui bookmaker principali come SNAI, Eurobet, Goldbet e Sisal, è possibile sfruttando le classiche quote 1X2, creare noi stessi le quote DNB in modo molto semplice.

Che differenza c’è tra una quota Draw No Bet e una Doppia Chance?

La quota DNB permette di aver un profitto alto nel caso la squadra su cui abbiamo puntato vinca, mentre ci darà recuperare l’importo scommesso in caso di pareggio. Con la doppia chance invece avremo un profitto in entrambi i casi, ma ad una quota nettamente più bassa.

Quali tipologie di quote Draw No Bet esistono?

Le tipologie principali, oltre alla Draw No Bet, sono “Home No Bet” e “Away No Bet” che ci assicurano un rimborso della scommessa rispettivamente nel caso in cui vinca la squadra di casa o di trasferta.

Come si calcolano le Draw No Bet nelle Scommesse Multiple?

Se la quota viene vinta con 1 o 2 DNB allora verrà calcolata normalmente insieme alle altre quote della schedina; nel caso di pareggio la puntata risulta “vincente a quota 1.00” e viene annullata e rimossa dalla scommessa multipla in questione.

Il punto di RecensioniScommesse sulle quote Draw No Bet

Le quote Draw No Bet sono un ottimo compromesso tra le quote classiche esito finale 1X2 e le doppie chance. Può essere vantaggioso puntare su una quota DNB quando vogliamo puntare sulla vittoria di una squadra sfavorita, ma al tempo stesso vogliamo tutelarci un minimo, assicurandoci un rimborso dell’importo scommesso nel caso la partita termini in pareggio. In questo caso rinunceremo a una piccola parte di eventuale profitto, rispetto alla quota 1 o 2 standard, ma diminuiremo notevolmente il numero di volte in cui registreremo una perdita netta.
Pur non essendo presente su tutti i siti di scommesse AAMS questo mercato è facilmente replicabile tramite l’utilizzo delle quote 1X2 e la combinazione di due semplici scommesse singole separate. E grazie al semplice calcolo illustrato nella guida avremo la possibilità di creare le nostre quote DNB per gli eventi che più ci interessano, e potremo farlo su tutti i principali bookmakers AAMS.

Quanto utile ti è sembrato questo articolo?
Voto: 0.0 (0 voti)