Scommesse Boxe / Pugilato: guida e consigli

Anche se con meno varietà rispetto al calcio e ad altri sport, sono presenti numerosi operatori che mettono a disposizione scommesse sportive online sulla Boxe. Tutti i maggiori bookmaker propongono una vasta serie di palinsesti, quote, bonus di benvenuto vantaggiosi e promozioni per tutti i nuovi iscritti. Andiamo a vedere nello specifico quali sono i punti di forza dei migliori siti scommesse che consentono di piazzare giocate sul pugilato.

I migliori siti scommesse Boxe / Pugilato

Bonus
1
5€ Gratis + 300€

2
Fino A 350€

3
Fino a 500€ + 10% Cashback

4
40% fino €10

5
fino a 260€

Scommesse Pugilato su Snai

Scommesse Boxe / Pugilato: guida e consigli

Una serie di eventi estremamente vasta quella disponibile sul sito scommesse Snai, uno dei bookmaker storici nel panorama nazionale. Tra le discipline sportive presenti c’è anche la boxe con quote interessanti. Per quanto riguarda il pugilato si possono trovare puntate come i testa a testa o gli under/over round.

Scommesse Boxe su Sisal

Scommesse Boxe / Pugilato: guida e consigli

Con un’esperienza consolidata nel panorama nazionale e un vasto palinsesto di eventi, il bookmaker Sisal copre tutti i maggiori palinsesti sportivi, incluse le scommesse sulla boxe. Tantissime possibilità di giocata sui principali tornei internazionali, per piazzare una puntata su quale pugile metterá al tappeto l’avversario, sul numero dei round e tante altre giocate.

Scommesse Pugilato su Fastbet

Scommesse Boxe / Pugilato: guida e consigli

Le scommesse sportive, pre-match e live sono il cuore pulsante del bookmaker Fastbet. Molteplici sono le sezioni dedicate per ciascuna disciplina sportiva, per gli amanti del pugilato ci sono numerose opzioni per piazzare un pronostico sul vincitore dell’incontro, sul metodo della vittoria, sul numero esatto dei round e se l’incontro finirà ai punti o meno.

Scommesse Boxe su Stanleybet

Scommesse Boxe / Pugilato: guida e consigli

Notevole è stata l’ascesa nel mondo del betting europeo dell’operatore Stanleybet nel corso degli ultimi anni. La proposta per i pronostici sulla boxe in questo sito scommesse riguarda sia le giocate Live che quelle Prematch. Si possono piazzare puntate sui maggiori incontri di pugilato internazionali per indovinare il vincente del match e il numero di round tra i range proposti nel palinsesto.

Scommesse Pugilato su Lottomatica

Scommesse Boxe / Pugilato: guida e consigli

Tra i più rinomati operatori nel settore del betting nazionale, il bookmaker Lottomatica offre un ampio palinsesto di sport su cui piazzare puntate con quote estremamente competitive. Per le scommesse sul pugilato ci sono i pronostici più giocati per tutte le categorie e per le più importanti competizioni del mondo della boxe.

Quote e scommesse per la Boxe

Il palinsesto per la Boxe, come per le scommesse MMA e UFC o altre arti marziali, propone diversi esiti e quote convenienti per scommettere su questo sport di combattimento. Gli eventi per i pronostici sul pugilato non sono numerosi come per il calcio o altre discipline come il Tennis o il Basket. Tuttavia non mancano le possibilità di tentare la vincita con diversi mercati offerti dai numerosi operatori. Dal classico 1X2 alla giocata Under / Over per indovinare se l’incontro terminerà prima o dopo un numero stabilito di round. Le puntate disponibili per la maggior parte dei bookmaker sono sia le scommesse boxe Live che Pre Match. Ecco l’elenco delle scommesse più frequenti sulla boxe:

  • Scommessa Testa a Testa: con questa giocata si deve semplicemente indovinare chi sarà il pugile vincitore con qualsiasi mezzo necessario, scegliendo tra le due quote proposte.
  • Pronostico 1X2: oltre a pronosticare il vincente, qui c’è anche la quota X, normalmente molto alta in quanto le probabilità che un match di pugilato finisca in parità sono molto basse.
  • Vincente ai punti: l’esito del match sarà per decisione degli arbitri, in base ai punti totalizzati dai due lottatori al termine del 12º e ultimo round. Affinché la giocata sia vincente uno dei due pugili deve vincere l’incontro ai punti, la scommessa è perdente se la vittoria avviene per KO.
  • Vincente per KO: semplicemente uno dei due pugili mette al tappeto l’avversario prima del termine del match. il pronostico non sarà vincente se la vittoria avverrà ai punti.
  • Round Under / Over: con questa tipologia di giocata si deve indovinare se uno dei due pugili vincerà prima o dopo il numero stabilito di round. Normalmente nei bookmakers troviamo i due esiti:
    Under 9,5: il match termina entro il 9 round
    Over 9,5: l’incontro finisce dopo il 9 round
  • Vincitore + Round Range: con questa tipologia di scommessa doppia chance bisogna indovinare il vincitore dell’incontro e l’intervallo in cui uno dei due pugili metterà KO l’avversario.
  • Vincitore + Round Esatto: consiste nel pronosticare il vincitore dell’incontro ed esattamente in quale round metterà KO il pugile perdente.

Statistiche e Curiosità sulla Boxe

Il regolamento della Boxe

Il pugilato, a differenza delle arti marziali miste (MMA), è uno sport di combattimento che prevede maggiori regole e restrizioni. Vediamo qual è il regolamento che viene adottato nella boxe:

  • Durata incontro: un incontro può durare al massimo 12 riprese.
  • Durata Round: ogni singola ripresa dura 3 minuti.
  • Pausa: tra un round e l’altro, le ferite dei pugili vengono curate e ricevono brevi note tattiche dai loro team di allenamento.
  • Colpi consentiti: nella boxe vengono considerati colpi regolari soltanto quelli a ‘pugno chiuso’, devono essere frontali o laterali. Inoltre devono colpire dalla cintura in su dell’avversario.
  • Colpi proibiti:
    – dorso o palmo della mano
    – taglio
    – testa, spalla e avambraccio
    – ruotare su sé stessi e colpire
    – colpire l’opponente al tappeto
    – tutti i colpi sotto la cintura, alla nuca, ai reni e sotto le spalle
    – colpire sulle braccia o sui guantoni dell’altro pugile
  • Falli nel pugilato:
    – utilizzare le corde del ring per fare leva
    – trattenere l’avversario e colpirlo
    – spingere l’altro pugile
    – pestare i piedi all’avversario
    – simulare
    – offendere verbalmente o deridere l’avversario
    – mordere
    – non seguire le istruzioni dell’arbitro
    – togliere le protezioni obbligatorie ( bendaggi, casco, cintura di protezione, guanti, paradenti)
    – ostruire la visuale dell’altro pugile con il guantone
    – non seguire gli ordini di stop/break e continuare a colpire l’avversario
  • Conteggio: quando un avversario è in difficoltà o al tappeto ha un range che varia dagli 8 ai 10 secondi per rialzarsi e riprendere l’incontro. Se non riesce a recuperare alla fine del conteggio, il giudice di gara sancisce il verdetto e decide il vincitore del match.
  • Esiti possibili:
    – Vittoria ai punti
    – Vittoria tecnica ai punti
    – Vittoria per abbandono
    – Vittoria per squalifica
    – Vittoria per fuori combattimento
    – Vittoria per fuori combattimento tecnico ( per ferita o intervento dello staff medico)
    – Pareggio
    – Pareggio Tecnico
    – No Decision
    – Vittoria per assenza di uno dei due pugili
  • Interruzioni dell’arbitro:
    Knockout: il giudice di gara interrompe l’incontro per sancire il vincitore.
    No contest: l’arbitro sospende l’incontro per circostanze esterne (infortuni, condizioni meteorologiche, ring non idoneo).

Le principali federazioni e categorie della Boxe

Nel mondo della boxe mondiale ci sono quattro differenti categorie, ciascuna assegna una cintura al rispettivo campione mondiale. Ognuna di esse è amministrata da quattro differenti federazioni:

Vediamo quali sono tutte le categorie basate sul peso dei pugili nella Boxe professionistica.

 

Categoria Peso
Massimi > 90,72 kg.
Massimi Leggeri < 90,72 kg.
Mediomassimi < 79,38 kg.
Supermedi < 76,20 kg.
Medi < 72,57 kg.
Superwelter < 69,85 kg.
Welter < 66,68 kg.
Superleggeri < 63,50 kg.
Leggeri < 61,23 kg.
Superpiuma < 58,96 kg.
Piuma < 57,15 kg.
Supergallo < 53,34 kg.
Gallo < 53,52 kg.
Supermosca < 52,16 kg.
Mosca < 50,80 kg.
Mosca Leggeri < 48,89 kg.
Paglia < 47,62 kg.

 

Gli stili e le tecniche della Boxe

Gli stili adottati più frequentemente dai pugili nel mondo della boxe sono i seguenti:

  • Stilista: noto anche come out-fighter, uno degli esponenti più noti di questo stile è stato sicuramente il grande Muhammad Ali. Velocità di gambe, colpi veloci fino allo sfinimento, strategia – sono gli ingredienti dello Stilista che punta alla vittoria graduale ai punti.
  • Demolitore: famoso come puncher è simile allo stilista ma con jab più potenti, mira a vincere per KO nella media durata del match con una sequenza di colpi veloci. Un esempio del passato con questo stile è stato Sugar Ray Robinson.
  • Picchiatore: un pugile potente ma dotato di scarsa tecnica, noto anche come slugger. Mira a chiudere l’incontro nel più breve tempo possibile. Uno dei più famosi del passato è stato Rocky Marciano.
  • Aggressore: questo stile, in inglese chiamato in-fighter, è quello che ha identificato uno dei pugili più forti della storia della boxe, ovvero Mike Tyson. Eccellenti riflessi, rapidità e raffiche di colpi sono il pane quotidiano per il pugile aggressore.
  • Colpitore d’incontro: come si suol dire “la miglior difesa è l’attacco” è il motto che contraddistingue il counter puncher, come insegna il grande Archie Moore, pugile afroamericano dei pesi mediomassimi dal 1935 al 1963.

La Boxe è uno sport di estrema semplicità rispetto alle altre discipline di arti marziali. Le tecniche per sferrare pugni all’avversario sono soltanto tre nel pugilato, anche per via delle ridotte parti del corpo che si possono colpire:

  • Diretto: in inglese Straight, il pugile colpisce frontalmente l’avversario.
  • Gancio: noto anche come Hook, il pugile colpisce lateralmente l’avversario.
  • Montante: detto anche Uppercut, il pugile colpisce l’avversario dal basso verso l’alto.

Un po’ di storia della Boxe

Tra tutte le discipline sportive di arti marziali, la Boxe è quella più antica e seguita al mondo. Praticata fin dai tempi dell’antico Egitto – quando l’essere umano scoprì che il pugno poteva essere utilizzato come arma. Il pugilato, la nobile arte era presente anche alle olimpiadi dai primi anni del 900 e vennero utilizzate varie tipologie di guanti che poi si sono evolute nel corso degli anni.

Nell’antica Grecia venivano utilizzati gli himántes e in seguito gli sphaîrai, strisce di cuoio per rendere più duro l’impatto dei colpi. Anche nell’antica Roma, il pugilato era uno sport competitivo popolare, spesso gli incontri erano fino all’ultimo sangue. Con il crollo dell’Impero Romano, l’interesse per il pugilato si affievolì prima di rinascere nella Londra del XVIII secolo. In Inghilterra si svilupparono nuovi stili di combattimento. In principio vennero resi popolari i combattimenti a ‘mani nude’, qui anche qui che ci furono le prime scommesse sulla boxe. In seguito le famose ‘antiche regole di Londra’ consentirono al pugilato di diventare una vera e propria disciplina sportiva. Nel 1857 il marchese di Queensberry, John Graham Chambers introdusse le Regole di Queensberry, ad oggi ancora in vigore.

Da Mike Tyson a Muhammad Ali, 5 pugili che hanno fatto la storia della boxe

Difficile scegliere tra tanti campioni del mondo della boxe, tra diverse epoche e categorie, ecco una lista dei cinque pugili che secondo noi hanno fatto la storia di questo sport.

1. Muhammad Ali – The Greatest

Il più grande, Muhammad Ali è stato un pugile americano, noto anche come Cassius Clay Jr, tra i più amati nella storia della boxe. Carismatico quanto controverso, il suo impatto fuori e dentro al ring, è stato unico al mondo.Secondo alcuni periodici, come la BBC, è stato ‘lo sportivo del secolo’.

2. Sugar Ray Robinson

Nato ad Ailey negli Stati Uniti nel 1921, è considerato uno dei pugili più grandi tutti i tempi. Premiato come pugile dell’anno per 9 anni di fila (1942-1951), secondo ESPN e Associated Press è stato il miglior esponente del pugilato di tutti i tempi.

3. Joe Frazier

Joe Frazier è stato un pugile statunitense, per via del suo stile aggressivo e pieno di colpi di scena è stato soprannominato ‘Smokin’ Joe. Campione del mondo olimpico dei pesi massimi nel 1964, era noto anche per il suo gancio sinistro.

4. Floyd Mayweather Jr.

Ex Pugile americano di Grand Rapids, sono addirittura due i soprannomi per lui – Pretty Boy Floyd e Money Mayweather. Pugile dell’anno dal 1998 al 2007, 50 vittorie, 0 pareggi e 0 sconfitte nella sua carriera culminata nel 2017 con l’incontro contro Conor McGregor, campione di arti marziali MMA. Secondo la rivista Forbes, dal 2012 al 2015 è stato nella lista dei 50 atleti sportivi più pagati del mondo.

5. Mike Tyson

Mike Tyson è un ex pugile statunitense di Brooklyn, I soprannomi per lui si sprecano, il più noto è Iron Mike. È considerato uno dei picchiatori più forti dei pesi massimi nella storia della boxe. Campione del mondo della categoria WBC a soli 20 anni, Tyson ha vinto i suoi primi 19 match per KO, di cui 12 al primo round.

I 3 incontri più iconici della boxe

  1. Rumble in the Jungle –Muhammad Ali vs George ForemanQuesto combattimento tra Muhammad Ali e George Foreman si è tenuto a Kinshasa in Zaire nel 1974. Nella storia del pugilato è forse il più famoso, rinominato come il ‘combattimento della giungla’. Dopo 8 riprese Cassius Clay Jr trionfò, riconquistando il titolo di campione mondiale dopo 7 anni.
  2.  Il ‘morso’ all’orecchio – Mike Tyson vs Evander HolyfieldNel ring di Las Vegas, il 28 giugno 1997, questo incontro divenne celebre per il morso di Tyson all’orecchio di Holyfield, questa scena divenne la più famosa del mondo della boxe. Iron Mike oltre a perdere il match, iniziò la sua parabola discendente.
  3. Saint Valentine's Day Massacre – Jake LaMotta vs Sugar Ray RobinsonIl 14 febbraio 1951 si affrontano sul ring due acerrimi rivali della boxe: Jack LaMotta e Sugar Ray Robinson. Per l’intensità e l’agonismo dei due pugili fu chiamato ‘il massacro di San Valentino’ e si concluse al tredicesimo round con la vittoria per KO tecnico di Sugar Ray Robinson.

Consigli e strategie per le scommesse sul Pugilato

In questo paragrafo vedremo due strategie da adottare per trarre vantaggio dalle scommesse sulla Boxe.

  1. Consultare i precedenti e le statisticheQuando si effettuano pronostici sul pugilato è essenziale dedicare un po’ di tempo per esaminare la forma dei pugili e qualsiasi notizia proveniente dagli ultimi allenamenti. Per effettuare un pronostico vincente è fondamentale conoscere gli sviluppi del peso e come si sta allenando il pugile. Consigliamo anche di esaminare gli ultimi incontri e se un atleta ama o meno un particolare stile di boxe.
  2. Giocare i mercati con quote alternative per la BoxeIl Pugilato non offre soltanto la giocata sul pugile che vince o che perde, ci sono anche altri esiti che si possono sfruttare per questo sport di combattimento. Una buona giocata potrebbe essere scommettere se l’incontro terminerà prima o dopo la nona ripresa. Le quote saranno più vantaggiose per questa tipologia di giocata e quindi permetteranno di ottenere una vincita maggiore.

FAQs – Domande Frequenti sulle Scommesse Boxe

Quali sono i migliori bookmaker per scommettere su Boxe?

I migliori siti scommesse per la Boxe sono: Snai, Sisal, Fastbet, Stanleybet, Lottomatica.

Come funzionano le scommesse sui round nel Pugilato?

Ci sono diverse tipologie di scommesse sui round per il pugilato, si possono giocare gli under / over e le doppie chance: vincitore + round range e vincitore + round esatto.

Quanto dura un incontro di Boxe?

Un incontro professionistico di Boxe può durare fino ad un massimo di 12 riprese, ogni round dura 3 minuti.

Come si calcolano i punti nel Pugilato?

I punti nella boxe vengono calcolati con un sistema chiamato ’10-Point Must System’, per ogni round vengono assegnati dei punti al vincitore e al perdente. Normalmente 10 punti per il vincitore della ripresa e 9 punti per lo sconfitto del round. In caso di parità vengono assegnati 10 punti ad entrambi i pugili.

Il Punto di RecensioniScommesse sulle Scommesse Boxe

Tante regole rigide nella boxe ma anche in questo sport non mancano lo spettacolo e i colpi di scena. Ad ogni modo c’è una buona quantità di eventi per scommettere sul pugilato con quote competitive tra i bookmaker più rinomati, ma anche tra i nuovi siti scommesse.

Pur essendoci meno esiti su cui pronosticare rispetto al calcio e ad altri sport, non mancano le offerte e le promo anche nelle scommesse sulla boxe. I consigli per effettuare pronostici vincenti sono di esaminare le statistiche degli incontri precedenti e puntare su mercati alternativi rispetto al classico 1X2, come il numero delle riprese o la modalità con cui uno dei due pugili vincerà l’incontro.